Botte a moglie, 'vittime se lo meritano'

Ha minacciato per anni la compagna, con botte davanti al figlio minore: un 42enne della Bassa reggiana è stato denunciato dai carabinieri di Cadelbosco Sopra per maltrattamenti in famiglia, atti persecutori e lesioni personali aggravate. Inoltre, la procura ha chiesto e ottenuto dal gip l'applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento a più di 500 metri e di comunicazione con la donna e il minorenne: anche quest'ultimo infatti è stato spesso umiliato e offeso. L'uomo sarebbe stato protagonista di vessazioni psicologiche e ripetuti episodi di violenza dal 2008. Spesso alludeva a casi di cronaca, come femminicidi, con frasi tipo "bisogna vedere cosa hanno fatto, magari se le sono meritate". Nel 2015 però la coppia si separò e lui cominciò a molestarla con numerosi messaggi e con appostamenti sotto casa o nel luogo di lavoro. In una circostanza ha atteso che la donna uscisse di casa per poi picchiarla davanti al figlio, causandole ferite per dieci giorni di prognosi.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Solarolo Rainerio

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...